Per contrastare la ritenzione idrica, gonfiori alle gambe e addome

La ritenzione idrica si manifesta con gambe e glutei gonfi e/o doloranti, sensazione di freddo, stanchezza e pesantezza alle gambe, difficoltà a calzare alcuni modelli di scarpe.
Le cause principali della ritenzione idrica sono la stasi circolatoria e/o sistema linfatico inefficiente, insufficienza renale/cardiaca, ipertensione, alimenti troppo salati, poca acqua e fibre, abuso di farmaci, sedentarietà e/o posture errate, e abbigliamento costrittivo.
La stasi venosa e linfatica può causare ipossigenazione e alterato drenaggio dei tessuti dell’epidermide. L’epidermide non più rifornita di ossigeno e nutrienti origina la comparsa dei caratteristici micro noduli palpabili. L’ostacolo delle necessarie funzioni vitali produce la pelle a “buccia d’arancia”, questa può essere dolorante alla palpazione superficiale, gli infossamenti della pelle diventano stabili evidenziando le tipiche smagliature cellulitiche.
Una regolare attività fisica e la digitopressione Shiatsu possono migliorare le condizioni della persona trattata. I punti da stimolare per il trattamento Shiatsu sono sia localizzati che distali rispetto l’area interessata.

Commenti chiusi